Ricerca e Sviluppo per essere Leader

INTERVISTA al Dr. LORENZO ARNOLDI

Richiedi Informazioni ›

FGHUKPERCHÉ HA DECISO DI AUTOMATIZZARE LE SUE FARMACIE?

Principalmente per configurare gli arredi della zona vendita con meno vincoli rispetto alla posizione delle cassettiere e introdurre un diverso modo di approccio e di conduzione della relazione con il cliente. Secondariamente per sperimentare un modo più strutturato di gestione dei prodotti e delle scorte.

PERCHÉ HA SCELTO IL SISTEMA IBRIDO DREAMTEC PER UNA FARMACIA, IL ROBOT EVOTEC PER UN’ALTRA E DI CONSEGUENZA LA TECNILAB?

Per le caratteristiche tecniche di tali macchinari, la flessibilità delle soluzioni proposte rispetto alle diverse esigenze delle nostre farmacie e la grande affidabilità che esprime Tecnilab in termini di esperienza specifica e di mantenimento nel tempo di tale investimento.

L’INSTALLAZIONE, IL SUPPORTO FORNITO DELL’AZIENDA E SOPRATTUTTO I TEMPI SONO STATI RISPETTATI?

Molto bene sia per quanto riguarda le tempistiche, che sono state rispettate, che per il supporto tecnico e formativo nelle varie fasi.

CHE VANTAGGI HANNO APPORTATO DAL PUNTO DI VISTA ECONOMICO IL DREAMTEC e L’EVOTEC NELLE SUE FARMACIE?

Il principale è che il farmacista ha più tempo da dedicare al dialogo e al consiglio; abbiamo riscontrato fin da subito un miglioramento sensibile dei dati di vendita per i prodotti parafarmaceutici.

È SODDISFATTO DELLA SCELTA FATTA?LA RIFAREBBE?

L’abbiamo di fatto già fatta quando abbiamo deciso di inserire il Dreamtec nella seconda farmacia, ove avremmo potuto sviluppare una distribuzione dell’arredo di tipo tradizionale. Stiamo già pensando di estendere tale soluzione ad altre farmacie dell’azienda.

RIUSCIREBBE AD IMMAGINARE IL VOSTRO LAVORO SENZA LE NOSTRE MACCHINE?

La domanda l’avevo effettivamente rivolta ai farmacisti che da 7 mesi operano sull’Evotec, nella farmacia di Lavis, ed entrambi mi hanno risposto che se anche avessero potuto tornare a lavorare in una farmacia tradizionale con le cassettiere (ne abbiamo altre 17 di tale tipo quindi non avremmo avuto problemi ad accontentarli) preferivano comunque rimanere in quella automatizzata. Aggiungo infine che proprio in questi giorni abbiamo attivato la sperimentazione della ricetta digitale, fortemente voluta dalla Provincia di Trento, e quindi la scelta dell’automazione da ulteriori vantaggi. Quando poi arriverà il codice Datamatrix che integrerà la data di scadenza del prodotto non ne parliamo …!

DR. LORENZO ARNOLDI DIRETTORE DELLE FARMACIE COMUNALI DI TRENTO - FARMACIA CLARINA E FARMACIA LAVIS

sincert logo made in italy logo iso 9001 logo